Tre motivi per utilizzare la mediazione degli annunci
Guida

Tre motivi per utilizzare la mediazione degli annunci

Che cos'è la mediazione degli annunci?

La mediazione degli annunci ti consente di far crescere la tua attività di sviluppo di app generando entrate sostenibili per il tuo inventario pubblicitario.

Come soluzione di monetizzazione di app, la mediazione aiuta gli sviluppatori a configurare, gestire e ottimizzare più reti pubblicitarie per dispositivi mobili con una sola integrazione del SDK (Software Development Kit). La collaborazione con più fonti pubblicitarie crea concorrenza per il tuo inventario pubblicitario, che a sua volta fa crescere le entrate.

La mediazione utilizza un'impostazione a cascata per assegnare una priorità alle fonti pubblicitarie, il che significa che ciascuna unità pubblicitaria ha un elenco di origini annunci preferite classificate in base ai dati storici sulle entrate.

Perché scegliere la piattaforma di mediazione degli annunci di AdMob?

1) Attiva facilmente la mediazione con poche righe di codice

Quando utilizzi la Rete AdMob, puoi facilmente espandere la domanda degli inserzionisti per includere ulteriori reti di terze parti e aumentare le entrate.

Registrati alle reti di terze parti con cui vuoi lavorare e crea un posizionamento dell'annuncio nell'interfaccia utente (UI). Poi, aggiorna le impostazioni di mediazione nell'interfaccia utente di AdMob per includere tali reti. Infine, aggiorna la base di codice dell'app per includere l'SDK della rete pubblicitaria e una libreria di adattatori che comunica tra AdMob e la rete di terze parti.

Poiché molte reti pubblicitarie supportate da AdMob presentano adattatori open source e con più versioni, il codice può essere trovato nel repository GitHub di Google per iOS e Android. Di conseguenza, puoi includere questi adattatori nella tua app con solo due righe di codice.

2) Massimizza le tue entrate con Ottimizzazione della rete pubblicitaria di AdMob

La funzione Ottimizzazione della rete pubblicitaria (ORP) di AdMob ti consente di aggiornare automaticamente la struttura a cascata per assicurarti che le tue unità pubblicitarie siano riempite con annunci degli inserzionisti che pagano di più.

Quando la funzionalità ORP è attivata, AdMob riorganizza dinamicamente la struttura a cascata di mediazione, in modo che gli annunci provenienti dalle reti con il costo per mille impressioni effettivo (eCPM) più elevato vengano pubblicati per primi, generando la maggior parte delle entrate. AdMob aggiorna le sue informazioni eCPM più volte al giorno, utilizzando il traffico, i dati storici e le informazioni della tua app provenienti da reti pubblicitarie di terze parti per posizionare le reti pubblicitarie nella struttura a cascata di mediazione.

La funzione Ottimizzazione della rete pubblicitaria è attivata per la Rete AdMob e utilizza i dati eCPM in tempo reale per garantire che Google competa equamente con altre origini di domanda. Se un'altra rete di terze parti ha un eCPM stimato superiore a quello di AdMob, quest'ultimo pubblicherà gli annunci di terze parti anziché i propri. Con l'automazione del posizionamento a cascata di AdMob, le tue app pubblicheranno sempre gli annunci che generano le entrate più elevate. Utilizza questa procedura per configurare ORP per le reti pubblicitarie con cui lavori. ORP è disponibile per 25 reti pubblicitarie ed è localizzato a livello di paese per 16 reti pubblicitarie.

3) Adatta la configurazione della struttura a cascata con i gruppi di mediazione

La mediazione AdMob supporta oltre 30 reti pubblicitarie di terze parti per consentirti di lavorare con quelle più redditizie per la tua app. Una volta stabilito un insieme di partner di rete, le piattaforme di mediazione tradizionali richiedono la creazione di una struttura a cascata distinta per ciascuna unità pubblicitaria. Questo modello funziona bene per gli sviluppatori con poche unità pubblicitarie, ma può essere sfruttato di più con l'aumento del numero di unità pubblicitarie.

I gruppi di mediazione di AdMob offrono semplicità e scalabilità per la configurazione. Con i gruppi di mediazione, puoi raggruppare le unità pubblicitarie per app, tema o tipo di annuncio e riordinare dinamicamente la struttura a cascata per ogni gruppo. Puoi poi aggiungere decine, centinaia o persino migliaia di unità pubblicitarie a ciascun gruppo, scalando facilmente la configurazione della mediazione.

Ogni volta che crei un'unità pubblicitaria, non devi più preoccuparti di creare una struttura a cascata distinta. Puoi aggiungerla a un gruppo di mediazione esistente per risparmiare tempo e denaro destinati alle operazioni pubblicitarie.

Per creare un nuovo gruppo di mediazione, è sufficiente selezionare un gruppo di unità pubblicitarie e un insieme di regole, come il targeting geografico o le reti pubblicitarie, e configurare le preferenze di monetizzazione per questo gruppo su larga scala. Per ulteriori informazioni, consulta questo articolo del Centro assistenza AdMob.

Sei pronto per provare la mediazione AdMob? Se la tua app ha ottenuto più di 100.000 download, registrati per una consulenza gratuita con uno dei nostri esperti di dispositivi mobili. Richiedi una consulenza gratuita.